Trekking a cavallo da Cefalù all'Etna in sei giorni

Trekking che ci permette di attraversare tutta la Sicilia Nord-orientale (il cosiddetto Val Demone) attraverso i quattro parchi delle Madonie, Nebrodi, Alcantara ed Etna.

Primo giorno
Arrivo e sistemazione nell’agriturismo “ Rocca di Gonato”   un antico monastero ristrutturato sito a Castelbuono, nel Parco Naturale delle Madonie . Cena e pernottamento.

Secondo giorno
Partiremo dall’ agriturismo e passeremo per Castelbuono, ridente cittadina medioevale ricca di storia e tradizioni, fino a raggiungere la valle selvaggia del fiume” Pollina” (considerato il limite orientale del territorio delle Madonie) dove si effettua la pausa pic-nic, da qui, risaliremo il corso d’acqua  fino all’agriturismo “Casalvecchio Geraci”, masseria ottocentesca recentemente ristrutturata,  situata su una sponda sponda del torrente “Raino”, affluente del  Pollina. Il paesaggio è quello tipico delle  campagne siciliana coltivate a grano e foraggio. Qui potrete gustare una lauta cena a base di prodotti tipici locali, direttamente raccolti nell’azienda. Pernottamento.

Terzo giorno
Colazione e partenza dal nostro agriturismo, percorreremo un’antica trazzera (via di transumanza risalente all’epoca borbonica) altamente panoramica, attraversando i campi di grano, fino ad una quota di circa mille metri, per poi arrivare a “Passo Malpassetto” ai confini delle province di Palermo, Enna e Messina. Da lì faremo strada in direzione di Sperlinga, uno dei borghi più affascinanti e misteriosi dell’isola, di origini molto antiche, dove l’affascinante castello e le vecchie case, sono state scavati nella roccia. La parte più antica del  castello risale all’epoca dei siculi pre greci (XII-VIII secolo a.C.), un’altra parte di esso invece è stata c costruita sulla stessa roccia, intorno all’anno 1080. Proprio alle spalle del castello si farà la pausa pic-nic e a seconda della disponibilità, si potrà visitarlo, come anche il resto del suggestivo borgo rupestre. Nel pomeriggio si salirà in quota, in direzione di “Monte Campanito”, per poi riprendere il bosco dove si osserveranno altre abitazioni rupestri scavate nella roccia, ancora oggi utilizzate dai pastori locali come rifugio. In serata arrivo all’agriturismo “La Sugherita”, cena e pernottamento.

Quarto giorno
 Dopo aver lasciato l’agriturismo, scenderemo a valle fino a raggiungere il letto del fiume” Cerami”, che seguiremo per alcuni chilometri, prima di risalire in quota e ammirare il panorama dall’alto del lago d’Ancipa, lungo circa 5 Km e largo Km 1,000, da qui nei giorni di buona visibilità, si possono scorgere i Monti  Nebrodi, le Madonie e l’Etna. Prenderemo in discesa un sentiero verso  il fiume “Troina”, sulla riva del quale si effettua il picnic, per poi  proseguire paralleli ad esso,  fino ad arrivare al nostro agriturismo “Lo Scudiero”, in territorio di San Teodoro (provincia di Messina).Cena e pernottamento.

Quinto giorno
Partiremo alla volta del fiume Troina, che seguiremo  fino al punto in cui si unisce al “Simeto”,  percorreremo un sentiero parallelo al corso d’acqua che ci porterà in territorio di “Maniace” dove si trova il meraviglioso “Castello di Nelson”, che nel 1799 il re Ferdinando IV di Borbone donò, all’ammiraglio inglese Horatio Nelson a titolo di ricompensa per l’intervento della marina britannica durante la Rivoluzione napoletana, nel corso della quale la sua operazione era stata decisiva per la restaurazione borbonica. Proseguiremo poi fino ad arrivare alla“ Fucina Di Vulcano” alle pendici dell’ Etna nel territorio di “Bronte”, paese rinomato per la sua coltivazione di pistacchi e la produzione di prodotti tipici a base di pistacchio. Cena e pernottamento.

Sesto giorno
Dal nostro hotel , montati  in sella, inizieremo la risalita dell’Etna arrivando ad intercettare la così detta “Pista Altomontana”,  si tratta di una larga sterrata comoda da percorrere, posta ad una quota media di circa 1700 metri sul livello del mare, lunga oltre 35 km e che disegna quasi un semicerchio attorno all’Etna dal versante nord-est,  fino alla parte sud-ovest. Percorrere la pista vuol dire immergersi totalmente nella natura e nella storia dell’Etna, in un viaggio tra foreste pietrificate, grotte, crateri centenari, boschi e deserti lavici. Dopo la sosta pic-nic riprenderemo il nostro percorso fino ad arrivare al nostro hotel “Villa Dorata”. Cena e pernottamento.

Settimo giorno
Dopo colazione, ripresi i cavalli, ci dirigeremo versoi “Crateri Silvestri”. La loro formazione risale all’eruzione del 1892: questa ebbe inizio il 9 luglio con la formazione di una frattura radiale, e quindi di una bottoniera[1] di cinque crateri, fra quota 2025 e 1800 m, sul versante sud dei fianchi del vulcano. Dopo aver passeggiato lungo il sentiero che circonda uno di questi vulcanetti, prenderemo un sabbioso sentiero lavico e  arrivati a quota 1.400 mt  sul livello del mare, visiteremo “Grotta Cassone”, una galleria di scorrimento lavico di notevoli dimensioni ,sia in lunghezza, ( mt 277 ) che in altezza.  All’interno vi abita una sparuta colonia di pipistrelli. La percorreremo a piedi , muniti di torce, fino alla fine, per assaporare il buio totale all’interno della terra. ). Continueremo la nostra avventura tra i boschi fino ad oltrepassare una larga colata e da li raggiungere l’area attrezzata di “Piano del Vescovo” per effettuare la sosta pic-nic. Nel pomeriggio inizieremo la discesa del versante sud dell’Etna, attraversando boschi e colate passeremo da “Monte Ilice”,  antico cono vulcanico, oggi inattivo, a circa 900 mt sul livello del mare, qui uno stretto sentiero ci permetterà di passeggiare sul suo bordo e ammirare il panorama mozzafiato che spazia su tutta la costa ionica, sono visibili anche gli altri conetti vulcanici   “Monte S. Nicolò”, un piccolo cono preistorico densamente coperto di vegetazione e frutteti, soprattutto vigne. Dietro di esso scorgeremo “ Monte Gorna”, presumibilmente di epoca storica precoce. Da qui faremo rientro alle scuderie concludendo il nostro viaggio. Rientro in hotel.
Cena e pernottamento

Ottavo giorno
Colazione e partenza.

Le ore a cavallo nelle singole giornate sono di circa 7/8.
Il trekking è indicato per cavalieri esperti abituati a passare molto tempo a cavallo.

Date:

  • 8-15 Aprile
  • 6-13 Maggio
  • 3-10 Giugno
  • 1-8  Luglio
  •  2-9 Settembre
  • 7-14 Ottobre

Prezzo a persona in doppia: € 1550,00
Gruppo minimo: 4
Gruppo massimo: 8
Limite di età:  +16
Sella:  Prevalentemente inglese, a richiesta sella western

Descrizione Abilità:  E’ richiesto un buon livello di gestione, buone condizioni fisiche e predisposizione a passare molte ore a cavallo. Perfavore indicate le vostre condizioni fisiche alla prenotazione del trail.
Alloggi: Agriturismi o rifugi
Cavalli: Prevalentemente di sangue misto siciliano.

Incluso nel prezzo:

  • 6 giorni a cavallo
  • 6 giorni guida equestre iscritta al coni
  • 7 notti in camera doppia
  • trasporto bagagli
  • 6 picnic per pranzo
  • 2 litri d’acqua al giorno
  • Assicurazione
  • Affitto di elmetto di protezione su richiesta

Non incluso

  • Trasferimenti su richiesta (da pagare in loco)
  • Stanza singola su richiesta
  • Notti aggiuntive
  • Tutto quello che non è menzionato in “Incluso nel prezzo”

Per favore  da notare che, il programma, gli itinerari e le strutture recettive, sono soggette a cambiamenti dovuti al periodo dell’anno, alle condizioni meteo ed all’attività vulcanica.